INNAMORATI A GENOVA

Genova Superba! Maestosa! Riservata … E’ tutto vero, ma c’è un altro aggettivo capace di descrivere questa meravigliosa città. Quale? Romantica! Ebbene sì Genova è, anche, una città romantica, che si concede a poco a poco, che ama svelarsi completamente solo a chi sa comprenderne l’ essenza più autentica e di cui è impossibile non innamorarsi!
Antichi borghi che si affacciano sul mare, pittoresche creuze, misteriosi grovigli di vicoli e piazzette punteggiate da tesori preziosi e inaspettati, sapranno rendere il vostro soggiorno genovese particolarmente suggestivo! Scoprirete in Genova la destinazione ideale da condividere con la vostra dolce metà o più semplicemente un luogo insolito e affascinante, che vi entrerà per sempre nel cuore!

A Genova i “ luoghi romantici” sono davvero tanti, ma tenterò di individuarne alcuni, pur nella consapevolezza di doverne, a malincuore, tralasciare altri!

Castelletto

La prima tappa? Spianata Castelletto, ça va sans dire!
Andateci con l’ascensore di Piazza Portello e appena le porte si riapriranno, attraverso i vetri colorati del chiosco d’arrivo in stile Liberty, inizierete a intravedere un’anteprima dell’immensità che di lì a poco si paleserà davanti ai vostri occhi! All’inizio sarà come un vortice di pietra e ardesia , ravvivato da fugaci macchie di colore non ben definite, ma in pochi istanti, le forme diventeranno sempre più nitide e Genova si rivelerà in tutto il suo splendore! Tetti, torri, campanili millenari, eleganti palazzi storici , case alte e strette circondate da giardini pensili in fiore… il tutto  incorniciato dal blu intenso del mare! http://www.visitgenoa.it/it/belvedere-montaldo-spianata-castelletto

Un weekend romantico che si rispetti non può che prevedere location fiabesche e atmosfere d’altri tempi! E’ giunto il momento di raggiungere Castello D’Albertis, costruito a fine ‘800 su fortificazioni cinquecentesche dal Capitano Enrico Alberto D’Albertis. Sede del Museo delle Culture del Mondo, l’elegante dimora neogotica vi sorprenderà per i suoi rimandi esotici, le sue fascinazioni coloniali e per l’impareggiabile vista sulla città, di cui potrete godere passeggiando lungo i viali del verdeggiante parco!   http://www.visitgenoa.it/it/castello-dalbertis-museo-delle-culture-del-mondo

Castello-DAlbertis

Ma se di castelli vogliamo parlare, non possiamo di certo tralasciare il “capriccio del Re“, il meraviglioso Castello Mackenzie, costruito tra il 1893 ed il 1905 da un giovanissimo Gino Coppedè su commissione dell’assicuratore di origine scozzese, Evan Mackenzie. Un capolavoro di torri, torrette, ponti levatoi e decorazioni in ferro battuto che vi lascerà senza parole! Per info e prenotazioni: 010/8395029 http://www.castellomackenzie.it/Home_page.html

Castello-Mackenzie

Se fino ad ora non vi siete risparmiati con selfie e foto ricordo destinate a immortalarvi con Genova e il mare alle spalle, è giunto il momento di ammirare la città da una diversa prospettiva. Quella del centro storico. Una realtà fatta di stradine e minuscole piazzette, di caratteristici vicoli dai nomi curiosi ed evocativi. Ad ogni angolo una storia, un aneddoto e meraviglie inattese! Qualche esempio? Piazza San Matteo, con l’omonima chiesa, Piazza delle Vigne, l’antica chiesa di San Donato con l’imponente torre nolare, Piazza Banchi con la chiesa sopra i negozi, I Truogoli di Santa Brigida, Santa Maria di Castello ed ovviamente la Cattedrale di San Lorenzo: http://www.visitgenoa.it/it/centro-storico

truogoli-s.brigida

Iniziate ad avvertire un certo languorino? Cosa c’è di più romantico di un pranzo da condividere mano nella mano, mentre si procede alla scoperta della città? Non ponetevi troppe domande sul dove e cosa mangiare! Vi basterà seguire la scia di fragranze e aromi per ritrovarvi al cospetto del più autentico street food locale. Uno street food di qualità eccelsa, che conserva tutto il sapore delle antiche tradizioni! Frigittorie, antiche botteghe , sciamadde vi conquisteranno con cartocci stracolmi di squisitezze che parlano il dialetto genovese: frisceu, cuculli, panissa, pigneu,  e ancora farinata, torte salate, ripieni di verdura… e naturalmente la focaccia. http://www.visitgenoa.it/it/piatti-e-prodotti-tipici

frisceu

A pochi passi dai vicoli più caratteristici e misteriosi ecco lo splendore, la luce, la magnificenza, l’eleganza. Ecco via Garibaldi! Pochi luoghi sono capaci di reggere il confronto con la bellezza di questa strada. Una bellezza pura, autentica, che riempie il cuore, appaga la vista e sazia lo spirito. Qui dovrete camminare con il naso all’insù per non perdere nemmeno uno dei tanti particolari che impreziosiscono le facciate dei sontuosi palazzi,appartenenti al sistema dei Rolli, Patrimonio Unesco! Non mancate di visitarli anche all’interno e di perdervi tra soffitti affrescati, prestigiosi arredi e preziose quadrerie.   http://www.visitgenoa.it/it/strada%20nuova

via_garibaldi

“Chi guarda Genova sappia che Genova si vede solo dal mare”, così cantava il cantautore genovese Ivano Fossati! Perché non provare? Salite a bordo di uno dei battelli ormeggiati in prossimità dell’ Acquario e concedetevi un rilassante giro attorno al Porto di Genova! La città che si specchia nel mare, le attività portuali, la lanterna … Accarezzati dalla brezza marina, tutto vi sembrerà piacevolmente lontano e incredibilmente silenzioso: http://www.visitgenoa.it/it/genova-dal-mare-giro-del-porto

tramonto

Avete in previsione una sosta al Porto Antico sul fare del tramonto? Allora la vostra giornata potrebbe raggiungere l’apice del romanticismo! Con un pizzico di fortuna e un cielo terso al punto giusto, potreste assistere ad uno spettacolo senza uguali! Il cielo e il mare si tingeranno all’improvviso di una variegata moltitudine di colori, sfumature e riflessi che sembrano uscire dalla tavolozza di un pittore! http://www.visitgenoa.it/it/porto-antico
Il tempo stringe, lo so, ma ho ancora due mete da proporvi, che, sono certa, vi rapiranno il cuore!

scorci-di-boccadasse

A pochi minuti dal centro vi aspetta Boccadasse! Un antico borgo di pescatori dove il tempo sembra essersi fermato! Le creuze, le case colorate che si affacciano sulla piccola spiaggia, le barche tirate a secco, i pescatori che rammendano le reti … e poi la quiete, la pace … Quando sarete seduti sugli scogli intenti a gustare un gelato (da quelle parti ne fanno di buonissimi) e a scambiarvi dolci promesse d’amore, la magia e l’incanto di quei momenti vi si appiccicherà sulla pelle, come il profumo della salsedine,  e vi resterà per sempre!  http://www.visitgenoa.it/it/corso-italia-e-boccadasse

vernazzola

Passeggiando tra le piccole creuze che salgono e scendono tra balconi fioriti e panni stesi al sole, potrete raggiungere un altro caratteristico borgo marinaro: Vernazzola. Affacciatevi sulla  piccola baia protetta dagli scogli, e permettete al vostro sguardo di spaziare a levante fino al promontorio di Portofino. Se poi dovesse capitarvi di arrivarci di sera, potreste far vostre le parole che il poeta genovese Edoardo Firpo dedicò a questo suggestivo luogo:

Vicino alla cima del Fasce
Ecco, c’è la luna che nasce
e getta perle sul mare.
E ora le onde che arrivano
dalla parte di Portofino
portano il chiaro di luna
e lo lasciano qui sulla rena.

 Autore: Sabrina Casu

I commenti sono chiusi.