GENOVA CHE MERAVIGLIA

Genova  è la mia città. Qui sono nata, cresciuta e  ho sempre vissuto . Si dice che la consuetudine sbiadisca  le emozioni. Che l’abitudine renda  meno  vivaci e autentiche le sensazioni … E allora perché l’ammirazione e l’amore che nutro per Lei restano  immutati nel tempo?
Genova … Più la osservo e  più  mi sorprende.  La sua bellezza mi  conquista, ogni volta come se fosse la prima. Una bellezza che non di rado mi colpisce  all’improvviso, quando meno me l’ aspetto. Che mi riempie l’anima  di sorrisi e orgoglio.
Ci sono occasioni poi, in cui supera se stessa, diventando, se è possibile, ancora più intrigante!

Avete presente quando in occasione di  una cena importante, la padrona di casa  riceve gli invitati  con l’abito  delle feste , la casa tirata a lucido e la  tavola perfettamente imbandita? Ecco,  in certi giorni  Genova è proprio così! Una perfetta ed elegantissima padrona di casa! E’  accaduto anche lo scorso fine settimana, durante i  Rolli Days, il fortunato  evento  dedicato alle dimore nobiliari genovesi Patrimonio Unesco.  Genova non solo ha accolto gli ospiti in modo impeccabile, ma è riuscita ancora una volta a meravigliarli!

L’evento ha  avuto inizio la sera di venerdì 18 settembre e  avvolta in un manto prezioso e scintillante  la Superba ha lasciato tutti a bocca aperta!  L’apertura serale gratuita dei Musei di Strada Nuova ha di poco preceduto  lo spettacolo dei Palazzi In Luce. E così in una sera di quasi autunno, ma dal sapore ancora estivo,  passeggiando  in piazza  Fontane Marose, via Garibaldi  e Piazza della Meridiana, è stato possibile sbirciare  dalle finestre spalancate dei  Palazzi nobiliari illuminati  e scorgere sontuosi soffitti affrescati!

Solo chi c’era potrà descrivervi la magia della serata! Le note musicali diffuse lungo la via si mescolavano a copiose  espressioni di stupore e ai ripetuti  click  di smartphone e  macchine fotografiche! Tutti   con il naso rigorosamente all’insù, ad ammirare, a  immortalare quello spettacolo di luci, colori e meraviglia, per custodirne il ricordo, per raccontarlo  a chi non era presente!

Un incanto destinato a proseguire nei giorni successivi, sabato 19 e domenica 20,  con l’apertura straordinaria di ville e  Palazzi! Visitare gli atri,  salire lungo i maestosi scaloni, raggiungere i saloni in un crescendo di emozioni e trovarsi al cospetto di autentici capolavori! Quanta bellezza! Affreschi, stucchi, dipinti. Tesori  destinati a svelarci   storie d’altri tempi, raccontate   da preparatissimi  studenti cicerone e da guide professioniste, appassionate e  prodighe di aneddoti, curiosità e  segreti.

Un’ edizione davvero fortunata con tanti, anzi tantissimi  partecipanti. Genovesi e turisti, italiani e stranieri. C’era chi Genova già la conosceva, chi voleva approfondirne la conoscenza e chi la visitava per la prima volta.

Tutti intenti ad ascoltare, scoprire, ammirare.  Sul  volto di ognuno la stessa identica espressione. Un’espressione piena  di  stupore e meraviglia unita  al proposito  di ritornare, al desiderio di vivere ancora una simile esperienza. Perché quando la conosci Genova ti entra nel cuore e ci rimane per sempre…

Sabrina Casu

I commenti sono chiusi.